Chiusi per ferie dal 1/8 al 7/9
per necessità chiamare o mandare whatsapp
al 3491717883
(disponibili per consegne)

gruppi di acquisto

panaro marzo fb.png

fino al 18/05/2020 h 21

agrumi e verdure bio dalla Sicilia

negozio fisico

Bottiglie di vino

VIALE A. ORIANI 19/A - BOLOGNA

Vini selezionati da Fabio Giavedoni, olio pasta e conserve, presidi Slow Food

nuovi arrivi!

 
unnamed (4) copia 2.jpg

“Ultimi arrivi” vinicoli che potete trovare sugli scaffali di Stappo, di cui ricordiamo gli orari di apertura: ogni giorno 10-13 e 17-19.30, domenica e lunedì chiuso.
 
“Solo per noi”, il bianco dell’Alto Adige fatto (appunto) solo per noi
Assieme a Stefa Vaja – piccolo vignaiolo artigiano altoatesino con cui, un paio di mesi fa, abbiamo organizzato un gruppo di acquisto – abbiamo messo a punto, dopo una lunghissima serie di assaggi, un vino frutto dell’assemblaggio di varie partite presenti nella sua cantina. Si chiama SOLO PER NOI ed è un blend di tre varietà, composto con una buona parte di chardonnay a cui è stato aggiunto un saldo di due annate differenti di pinot bianco, e poi un tocco finale di un vitigno aromatico (sauvignon? gewürztraminer? lo scoprirete voi…), calibrato al centilitro e voluto per dargli un’accattivante nuance olfattiva. Non vi stupirete - sapendo come la pensiamo su certe vetuste e sorpassate abitudini del mondo del vino - di trovarlo dentro una bottiglia da litro chiusa con tappo a vite: un’immagine popolare per un vino di consumo quotidiano, rigorosamente biologico, di grande piacevolezza. Lo proponiamo al prezzo di 14 euro la bottiglia (da litro).
 
Ritorna il Prosecco Colfondo di Nicos
Nicos Brustolin è un piccolo vignaiolo artigiano che ha la grande fortuna di coltivare alcune delle migliori parcelle vitate sulle Rive (le piccole colline ripidissime che caratterizzano il comprensorio pedemontano di Valdobbiadene) di Vidor, nel cuore della zona storica del Prosecco. Siamo da sempre grandi estimatori del suo COLFONDO, il vino frizzante rifermentato in bottiglia senza sboccatura (come si faceva nella tradizione di quel territorio prima dell’avvento delle autoclavi): è arrivata qualche giorno fa la nuova edizione, frutto della vendemmia 2020. Se possibile è “ancora più Prosecco che mai”, figlio di un’annata bellissima: asciutto ma intensamente fruttato, molto fragrante e ben equilibrato. Genera una beva compulsiva. Lo proponiamo al prezzo di 10 euro la bottiglia.
 
L’ultima edizione dei bianchi macerati di Tre Monti
Siamo andati, qualche giorno fa, a trovare i fratelli Vittorio e David Navacchia sulle colline di Imola, dove ha sede la loro azienda Tre Monti, fondata più di quaranta anni fa dal padre Sergio. È stata l’occasione per sentire tutti i vini dell’ultima produzione.
Da qualche anno Vittorio- che segue più da vicino la cantina - ha deciso di cimentarsi con le macerazioni delle uve bianche; dapprima con l’albana, sperimentando le anfore di terracotta provenienti dalla Georgia come vasi di vinificazione. È stata fin dall’inizio un’intuizione felicissima, che ha portato all’esaltazione della componente fruttata del vitigno e all’apprezzamento gustativo dei suoi morbidi tannini (estratti attraverso la macerazione). VITALBA – questo il nome del vino – anno dopo anno è diventata sempre più buona, esemplare nel panorama dei vini macerati da uve albana (ha vinto più volte il concorso Albana Day). La versione 2020, appena imbottigliata, è più elegante e contenuta nell’espressione fruttata delle versioni passate, pur esprimendo sempre intense note di albicocche mature: al palato risulta perfettamente equilibrata e avvolgente. La proponiamo al prezzo di 17 euro la bottiglia.
Due vendemmie fa alla Vitalba si è affiancato il PIUTTOSTO, un vino da uve trebbiano macerate in vasche di cemento: il 2019 era buonissimo, e si pensava al solito “colpo di culo del principiante”. Ci siamo ricreduti: la nuova versione 2020 – anche questa appena imbottigliata – è ancora più rifinita ed elegante, ben modulata al palato e gustosissima. La proponiamo al prezzo di 12 euro la bottiglia.
 
Il nuovo imbottigliamento, con tanto di etichetta, del “Rosso della casa”
Da tempo consideriamo come “vino rosso della casa” quello che viene prodotto con le uve del vigneto che dista 600 metri dalla Collina delle Meraviglie (il ristorante all’aperto che abbiamo inaugurato due anni fa e che contiamo di riaprire a maggio…), in via di Sabbiuno, sui primi colli sopra Bologna. I vini a dire la verità sono due, ma la nuova annata del bianco al momento non è ancora pronta. È stato invece imbottigliato da poco il rosso fermo da uve syrah (vendemmia 2018), chiamato Il FARAONE: è un vino intenso nelle note speziate e terrose, rigoroso, con tannini vivi e rotondi, asciutto e gustoso al palato. Un bel vino per la tavola di tutti i giorni.
Per renderlo ancora più appetibile Giulia ha disegnato la nuova etichetta e il collarino che accompagna ogni bottiglia. Lo proponiamo al prezzo di 7 euro la bottiglia.

sfuso mano ok.png
 
bucce.png

Hai spremuto le arance siciliane non trattate biologiche?

Per fare le scorzette candite o caramellate, da mangiare semplicemente o usare nei dolci la ricetta è semplicissima!

Una volta spremute con un coltellino elimina la polpa e un po' del bianco, tagliale a listarelle di 2/3mm circa e immergile in acqua per 2/3 gg cambiandola ogni giorno, anche un paio di volte.

Una volta ammorbidite in una casseruola aggiungi tanta acqua e tanto zucchero quanto il peso delle scorzette e fai sobbollire per far asciugare l'acqua.

Se le togli prima che lo zucchero caramellizzi saranno candite, ma sono ottime anche caramellate!

Falle asciugare ben distanziate su una gratella o su carta forno e se vuoi esagerare, intingile nel cioccolato fondente sciolto e poi falle nuovamente asciugare.

Conservale in un vaso, ma non dureranno molto: creano dipendenza!!!!

Cosa ci faccio con lo Zenzero Bio???

Beh, ma è logico!!! Lo zenzero candito!!! 

La video ricetta è piuttosto chiara, ma aggiungo qualche piccolo dettaglio: sbucciare i pezzetti più piccoli di zenzero è difficile? Infilali in uno stecco da spiedino! 

Quanta acqua di cottura? Io ne ho usata fino a coprire di tre dita le fettine, ma se le tagli un po' più grosse ce ne vorrà di più: a fine cottura deve essere morbido.

Poi non buttare l'acqua! conservala per berla diluita calda o fredda con un po' di limone. Un prezioso decotto anti-influenzale. 

 

Quanta acqua per candire? Alla fine ne ho usata parecchia, per far diventare lo zenzero chiaro, quasi trasparente, che dopo la cottura si era parecchio scurito.

Lo zucchero avanzato dopo aver sabbiato le caramelline, l'ho messo in un barattolino per dolcificare il tea con un leggerissimo gusto di zenzero.

meme fabio.png
 

I Consigli di Fabio Giavedoni per i tuoi BAG IN BOX

TENUTA TERRAVIVA

Tenuta Terraviva è una cantina che fa della sostenibilità ambientale e della valorizzazione delle uve autoctone, il suo tratto più distintivo. I vigneti sono concentrati in un anfiteatro naturale, sulle prime colline di Tortoreto, da cui sembra possibile toccare le onde dell’Adriatico.

Abruzzo Pecorino

bag in box da 5 litri, 22 €

Dal profilo sottile e incisivo, piuttosto contenuto nei profumi, molto fresco e piacevolmente acido al palato, è un Pecorino molto tipico, secco e asciutto, che non cede il passo a banali morbidezze date da troppi zuccheri residui.

Si abbina a primi piatti di pesce o con verdure (orecchiette alle cime di rapa, pasta e piselli…), carpacci di pesce crudo, ricche insalate di stagione.

 

Trebbiano d’Abruzzo

bag in box da 5 litri, 22 €

Corposo e di bella struttura, è un vino bianco un po’ rustico ma verace, intenso e pieno di gusto, che si abbina perfettamente a primi piatti “importanti”, a pesci saporiti e alla griglia, a ricchi piatti di verdure (peperoni o pomodori ripieni, zucchine ripiene di carne, ecc.).

Cerasuolo d’Abruzzo

bag in box da 5 litri, 22 €

Un Cerasuolo che incarna pienamente la tradizione abruzzese: di buona corposità, ampio nei profumi di frutta rossa, asciutto e secco al palato, gustoso e di ottima sapidità.

Ideale con involtini di pollo, pasta con sugo e polpette di carne, ma anche con piatti etnici speziati (cous cous con carne e/o pesce, pollo al curry).

Montepulciano d’Abruzzo

bag in box da 5 litri, 22 €

Un Montepulciano dall’approccio semplice e immediato, non privo di una buona struttura e di ben calibrata corposità: è immediato, gustoso e pienamente fruttato, perfettamente asciutto e secco nel finale di bocca.

I primi piatti sostanziosi (lasagne in particolare) sono i partner ideali di questo vino, che sta molto bene anche con salsiccia alla griglia o stinco di maiale al forno.

 

 

FATTORIA POMONA

Toscana Sangiovese

bag in box da 3 litri, 21 €

È il Sangiovese che rispecchia pienamente lo spirito di questa cantina: simpatico e piacevole, di bella acidità e di ricercata leggerezza, fa salivare e ti fa desiderare subito una nuova spillata. Da vigne giovani in Chianti Classico coltivate in regime biologico e allevate a guyot su suoli ricchi di marna e calcare.

Fondamentale averlo in tavola se decidi di mettere in funzione il barbecue per una bella grigliata mista, ma va benissimo anche con le tagliatelle al ragù che mangerai prima!

 

 

LA MORELLA

La Corte - Cortese del Monferrato

bag in box da 3 litri, 18 €

La Corte è un bianco brioso da tutti i giorni realizzato con uve cortese a Carezzano, nel cuore dei Colli Tortonesi, dove ha sede La Morella, la casa e l'azienda agricola di Enio Ferretti. Salino, sorretto da agile freschezza, pieno al palato e di estrema bevibilità. Un bianco del Piemonte senza fronzoli e makeup, puro, così com'è. 

Ci sono giorni dove “ti limiti” ad una bella insalata mista, magari con aggiunta di tonno o scaglie di grana, oppure a qualche verdura di stagione saltata in padella: sono i giorni in cui La Corte da il suo meglio.

 

CARUSSIN

Completo

bag in box da 3 litri, 21 €

Il Completo dell'azienda agricola Carussin è un rosso piemontese schietto, vinoso e beverino realizzato a San Marzano Oliveto, nel Monferrato Astigiano, con tutte le uve coltivate nei vigneti (principalmente barbera, poi nebbiolo e altre uve rosse tradizionali). Un rosso sapido e gustoso, di struttura leggera e bassa gradazione alcolica. Facile da bere, difficile da dimenticare 

Se è “completo” vuol dire che va evidentemente bene con ogni cibo! Salumi, torte salate, primi piatti sostanziosi e carni bianche sono comunque “la morte sua”.

Barbera d’Asti Asinoi

bag in box da 3 litri, 23 €

Asinoi è “LA” Barbera facile e godereccia di Carussin. Nell'etichetta del bag in box è rappresentato con l'asinello storico dell'azienda (che possiede un piccolo allevamento di asini). Nel bicchiere il vino è di un colore violaceo vivo, dal profumo vinoso e dal gusto tipico di Barbera. In grado di mettere d'accordo i nonni con i nipoti hipster.

Se hai deciso di portare in tavola un bel pollo allo spiedo o un coniglio al forno non puoi non abbinare l’Asinoi. Evita lo spezzatino di asino (!) ma provalo senza dubbio con braciole o bocconcini di maiale in padella.

 

AZ. AGRICOLA PUSOLE

Vermentino di Sardegna

bag in box da 3 litri, 23 €

Il bianco dell'Azienda Agricola Pusole è un vino a base di uve vermentino coltivate su suoli argillosi e sabbiosi e maturate sotto il sole dell'Ogliastra, a Lotzorai. Ha un colore brillante e intensi profumi di frutta fresca e fiori; in bocca ha sostanza e decisa salinità, è croccante e gustoso.

Anche se quella sarda è prevalentemente una cucina di terra questo è un vino perfetto con ogni preparazione di pesce; sta bene anche con le verdure grigliate e saltate in padella o con le insalate di stagione.

Cannonau di Sardegna

bag in box da 3 litri, 21 €

È un vino profondamente sardo, realizzato a partire da uve cannonau provenienti da una vecchia vigna di 4 ettari a corpo unico, coltivata con la pratica dell’alberello a filo, che poggia sui suoli argillosi e sabbiosi dell’Ogliastra. Un vino di stile mediterraneo, di buon corpo, vigoroso e pienamente fruttato.

Non è necessario avere a disposizione un porceddu appena sfornato per apprezzare questo vino, va benissimo anche un buon arrosto o una succulenta grigliata di carne.

FATTORIA

DEL MONTICINO ROSSO

La Fattoria del Monticino Rosso, nata negli anni Sessanta, è oggi condotta dai fratelli Gianni e Luciano Zeoli che, con determinazione e impegno, l’hanno fatta diventare un punto di riferimento per la vitivinicoltura romagnola. I vigneti si trovano alle porte di Imola, in località Piratello.

Sangiovese Rubicone

bag in box da 5 litri, 22

Il Sangiovese è schietto e diretto come un “vero romagnolo”, ampio nelle note fruttate, asciutto e dritto al palato.

Tagliatelle al prosciutto o garganelli con ragù bianco potrebbero essere i piatti ideali da abbinare a questo vino, che non disdegna però neanche il castrato alla griglia o un bel roast beef all’inglese.

 

Albana di Romagna

bag in box da 3 litri, 15

L’albana è l’uva che trova il suo habitat ideale sulle colline imolesi: si apre nel bicchiere con intense note fruttate, per un palato solido, agile, sapido ed essenziale.

Ideale per preparazioni di pesce importanti (al forno, alla griglia, in teglia con sugo), per primi piatti sostanziosi, per composizioni di verdure alla griglia o ripiene.

 

Pignoletto Rubicone

bag in box da 3 litri, 15

Questo Pignoletto incuriosisce il naso con intense note di fiori e frutta gialla: è esplosivo al palato per freschezza e sapidità, con un sorso di grande persistenza.

Se si vuole stare sul classico consigliamo di abbinarlo con tortelloni di ricotta al burro e salvia, ma sarebbe da provare anche con piatti etnici saporiti e speziati (cous cous con pesce, pollo al curry con riso).

 

VALDIBELLA

Valdibella è una cooperativa di giovani agricoltori, nata più di un decennio fa con un progetto ambizioso: coltivare la terra e le relazioni umane nel rispetto degli equilibri naturali e sociali. Opera in rigoroso regime biologico nel territorio di Camporeale, area a forte vocazione agricola e rurale.

Terre Siciliane Catarratto

bag in box da 3 litri, 15

Il catarratto è l’uva bianca più coltivata in Sicilia: in questo vino si esprime in modo immediato e spontaneo, con un sorso succoso e agrumato, croccante e incisivo.

Si abbina bene a primi piatti di pesce o con verdure (sugo di melanzane, di zucchine o di peperoni), preparazioni di pesce crudo, ricche insalate di stagione.

Terre Siciliane Syrah

bag in box da 3 litri, 15 euro

Valdibella è una cooperativa di giovani agricoltori, nata più di un decennio fa con un progetto ambizioso: coltivare la terra e le relazioni umane nel rispetto degli equilibri naturali e sociali. Opera in rigoroso regime biologico nel territorio di Camporeale, area a forte vocazione agricola e rurale. È un vino immediato, dal piglio schietto, secco e giustamente tannico, che lascia un palato asciutto e permeato di bei rimandi fruttati e speziati.

Abbinamento ideale: carne. Fatela come volete: alla griglia, sulla piastra, o arrostita al forno. Se non la cuocete troppo, lasciandola succosa e gustosa, il matrimonio vino-cibo si dimostrerà perfetto.

 

 

 

STROPPOLATINI

Dal 1868 la famiglia Stroppolatini coltiva le proprie vigne nel cuore del territorio di Prepotto, su un colle che digrada verso la pianura, con terrazzamenti lavorati a mano fin dalle origini, accarezzati da una brezza costante. La conduzione artigianale è affidata da qualche anno al giovane e appassionato Federico.

 

Bianco - Friulano

bag in box da 5 litri, 24

Il vecchio “Tocai Friulano”, oggi chiamato solo Friulano, è il vino di tutti i giorni per i friulani: sviluppa aromi identitari con intriganti accenni aromatici, in bocca è assai gustoso e ben strutturato, senza perdere mai leggerezza di beva e fragranza.

Si abbina bene con un bel risotto con i porcini, con lasagne di verdure, con succulente alette di pollo fritte; ma anche solamente con qualche fetta di un buon prosciutto crudo!

Rosso - Merlot

bag in box da 5 litri, 24

Il Merlot è il più classico dei rossi friulani e qui è interpretato magistralmente: ampio e moderatamente fruttato, di media corposità, gustoso e asciutto.

Primi piatti con ragù di cacciagione, faraona o coniglio al forno, trippe in umido: sono alcuni dei piatti che “chiamano” senza dubbio questo vino.

Vino in BAG in BOX

buon vino biologico da 3 o 5 litri



Il bag in box è un contenitore ideale per mantenere la qualità e l’integrità del vino dopo la sua apertura: nella sacca interna il liquido si conserva perfettamente perché non entra ossigeno e quindi non si innestano ossidazioni o contaminazioni. Questo vale a maggior ragione per i vini biologici, che hanno dosi ancora più basse di anidride solforosa (già ridottissima rispetto ai vini da viticoltura convenzionale) grazie all’ottima conservabilità nel bag.
Tenuta Terraviva, Abruzzo Pecorino: bag da 5 litri, 22 €
Tenuta Terraviva, Trebbiano d’Abruzzo: 5 litri, 22 €    
Tenuta Terraviva, Cerasuolo d’Abruzzo: 5 litri, 22 €    
Tenuta Terraviva, Montepulciano d’Abruzzo: 5 litri, 22 € 
Pusole, Vermentino di Sardegna: 3 litri, 23 €       
Pusole, Cannonau di Sardegna: 3 litri, 21 €
La Morella, Cortese del Monferrato: 3 litri, 18 €  
Carussin, Completo (barbera, nebbiolo, altre uve): 3 litri, 21 €        
Carussin, Barbera d’Asti Asinoi: 3 litri, 23 €       
Pomona, Toscana Sangiovese: 3 litri, 21 €

Fattoria del Monticino Rosso, Romagna, Sangiovese del Rubicone: 5 litri 22€

Fattoria del Monticino Rosso, Romagna, Albana di Romagna: 3 litri 15€

Fattoria del Monticino Rosso, Romagna, Pignoletto Rubicone: 5 litri 15€

Valdibella, Sicilia, Terre Siciliane Catarratto: 3 litri 15 €

Valdibella, Sicilia, Terre Siciliane Syrah: 3 litri 15 €

Stroppolatini, Friuli, Bianco Friulano: 5 litri 24 €

Stroppolatini, Friuli, Rosso Merlot: 5 litri 24 €

 
 

Tenuta La Pandolfa

Noelia Ricci

Pandolfa è un luogo ricco di storia, il cui inizio si perde tra racconti di cavalieri, intrighi e battaglie. Il nome Pandolfa sembra che provenga da Pandolfo Malatesta, signore di Fano, che stazionò con le sue truppe in questi luoghi prima di saccheggiare, nel 1436, il castello di Fiumana. Pandolfo è stato uno dei più audaci condottieri militari di sempre, ma anche fine amante delle arti, e il ritratto che ne fece Piero della Francesca nel 1451, è rimasto un’icona del tempo, oggi esposto al Louvre di Parigi.

 

I Marchesi Albicini

Dal 1626 al 1941, i proprietari della Pandolfa furono i Marchesi Albicini, un nobile casato con ambizioni aristocratiche, sostenitori dell’arte, abili nella “magnifica ospitalità” riservata ad artisti, poeti e uomini illustri e nella produzione agricola. Poeti come Carducci e Pascoli furono più volte ospitati dai Marchesi alla Pandolfa e lo stesso Carducci  definì la Villa “costruita per l’eternità”.

 

La Storia della Famiglia

Nel 1941 la proprietà passa a Giuseppe Ricci, imprenditore di Forlì. Negli anni della Seconda guerra mondiale, la storia della Pandolfa cambia di segno e si trova al centro delle tragiche vicende della guerra: occupata dai tedeschi e poi attaccata dalle truppe polacche, mentre nelle sue cantine trovarono rifugio tantissimi sfollati.

Ritornata la pace, negli anni Cinquanta, Giuseppe Ricci inizia i lavori di rinnovamento della Villa e a ripensare anche alla produzione agricola. Acquista due poderi adiacenti e impianta nuovi vitigni di Sangiovese, Trebbiano e Albana.

Alla morte del Ricci nel 1980, è la figlia Noelia, che ha ispirato il progetto vitivinicolo Noelia Ricci, a intuire per prima il potenziale di questi pendii e, spinta da una forte visione, inizia a piantare nuove vigne e ad avviare i lavori di costruzione della cantina.

La Pandolfa è ancora di proprietà della nipote di Giuseppe Ricci, Paola Piscopo, che ha impiegato tutto il suo entusiasmo per ridare alla Tenuta un ruolo importante nel territorio.

Oggi è il figlio, Marco Cirese – quarta generazione – che ha preso in mano questa storia, con l’intento di fare dell’azienda un luogo di eccellenza, in un costante dialogo con le tradizioni di questi luoghi e dei vitigni autoctoni.

 

Incontro con Stefan Vaja Glasserhof